4LAND Alpi Apuane
4LAND Alpi Apuane
4LAND Alpi Apuane
4LAND Alpi Apuane
4LAND Alpi Apuane
4LAND Alpi Apuane

Alpi Apuane N.200

1:25000

12.00

AVAILABLE

*prezzi IVA incl. ed escluse le spese di spedizione*prices incl. VAT and excluding shipping costs

COD: 200 Categoria: Tag:

Descrizione

CARTA STAMPATA FRONTE E RETRO SU POLYART® IN CUSTODIA DI CARTONCINO RIGIDO PER SISTEMAZIONE IN LIBRERIA

  • Codice prodotto: PT00000200
  • ISBN: 9788889823460
  • Pagine: 2 (1 foglio)
  • Edizione: 2017

Descrizione

Le Alpi Apuane sono un massiccio montuoso che si estende per 60 km in direzione nord ovest – sud est nella zona nord della Toscana. Corre tra mare e dorsale appenninica, ed è delimitato a nord-ovest dal fiume Magra, a est dal fiume Serchio e a sud-ovest dalla Riviera della Versilia e dai monti Pisani. Quasi tutto il territorio è compreso fra le provincie di Massa e Lucca. Il suo nome deriva da quello dei suoi antichi abitanti, formidabili nemici di Roma, i Liguri-Apuani. Parte del territorio è compreso nel “Parco naturale regionale delle Alpi Apuane” che dal 2012 è entrato nella rete dei Geoparchi tutelati dall’Unesco.
Aspetti del paesaggio apuano
Le Alpi Apuane, che da un punto di vista strutturale fanno parte della catena appenninica, costituiscono una “finestra tettonica”, infatti qui le diverse unità tettoniche (i giganteschi pacchi di rocce che si sono accavallati formando la catena appenninica) sono state erose fino a portare alla luce le rocce più profonde. È per questo che nelle Apuane sono visibili al centro del massiccio le rocche metamorfiche (rocche che sono state trasformate nella loro struttura per aver subito alte pressioni ed alte temperature) del complesso metamorfico, apuano circondate da unità non metamorfiche alloctone (falda Toscana e unità liguri).
Le rocce di origine calcarea sono tra le più diffuse nelle apuane e tra queste i marmi sono sicuramente le più famose. Il loro sfruttamento ha costituito una fonte di economia importante per la zona fin dai tempi antichi ed ha influito molto a sul paesaggio apuano. Le rocce calcaree sono anche all’origine dei fenomeni che hanno generato uno tra i sistemi carsici più estesi ed interessanti d’Italia, oltre all’aspetto molto verticale delle montagne, piene di pareti, creste e pendii erbosi e boscosi molto ripidi, con percorsi obbligati quasi sempre esposti che hanno valso l’appellativo di “Alpi” a questi monti. Dalla pianura costiera, larga circa 4 Km, nello spazio di 7 km si passa agli oltre 1800 mt. di altezza con percorsi assai difficili e faticosi.
Aspetti del clima apuano
Il clima della Alpi Apuane è influenzato dall’elevazione e dalla vicinanza al mare. Il versante marino offre un clima mite con estati fredde e inverni non troppo rigidi con possibili precipitazioni nevose sopra i 1300 metri. I versanti garfagnino e lunigianese presentano climi tipicamente continentali con inverni freddi ed estati brevi e fresche con precipitazioni nevose che, talvolta, persistono tutto l’anno. Esiste anche una grande varietà di microclimi: versanti assolati ed esposti al vento si alternano a valli profonde, umide e freddi, aree soleggiate e protette dal vento a boschi densi e ombrosi. L’azione del clima costiero può creare in inverno condizioni estremamente differenti tra i versanti diversamente esposti e rendere inaspettatamente impegnativa e pericolosa la frequenza di questi monti.
La rete dei sentieri rilevati è di 1.185 km

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Alpi Apuane N.200”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *